Errore
  • Errore nel caricamento dei dati del feed

Racconti

Se esistesse, avremmo prove della sua esistenza. Ma se non esiste, perché inventarlo? Perché illudere centinaia di milioni di persone? Perché tutte quelle feste, e storie, eccetera?

Non è curioso che questo discorso valga sia per Dio che per Babbo Natale?

Spero che Dio non esista. Mi sembrerebbe ridicolo essere governato da un tizio che controlla se prima di chiamarlo ti tocchi la fronte, la spalla sinistra e la spalla destra. Tanto vale credere in Garrison.

Spero che Dio non esista. E lo spero per lui. Pensa se dovesse trovarsi Sgarbi in Paradiso.

Dio ha creato: il catarro, la mucillagine, le cimici, i capelli con le doppie punte, la cispa negli occhi, l’uva marcia, Emilio Fede, il cancro allo stomaco, la candida, la meningite, le caccole del naso, la sindrome di Down. Gli conviene non esistere.

Dio, comunque, non crede nell’esistenza dell’uomo.

L’uomo, si dice, è stato creato a immagine e somiglianza di Dio. Ma quindi non ho capito, Dio è bianco o nero? È uomo o donna? Ha i capelli lunghi o corti? Ha gli occhiali? È John?

L’uomo è stato creato a immagine e somiglianza di Dio. Quindi Dio dev’essere una media tra Francesco Totti, Brad Pitt e Margherita Hack. Spero che giochi bene a calcio come Totti, sia bello come Pitt e sia intelligente come la Hack. Perché se è bello come la Hack, gioca a calcio come Pitt ed è intelligente come Totti siamo fottuti.

Dicono: Dio non è una persona, ma si trova dentro ognuno di noi. Costruiamo chiese per un pancreas.


Tratto dal sito legiraffespendonounsaccointantumverde.wordpress.com

 

AddThis Social Bookmark Button


Martedì, 24 Gennaio 2012 18:05

 
cuorePerché il cuore è il simbolo dell’amore? Perché quando siamo innamorati ci batte forte il cuore, dicono. Ma se è per questo quando siamo innamorati ci si attorciglia lo stomaco e ci viene un nodo in gola, ma non per questo anche lo stomaco e la gola sono simboli dell’amore. Quindi non so. Ma magari quello non è nemmeno un cuore, magari quelle che vediamo sempre rappresentate sono due chiappe.

Ecco, pensate se il simbolo dell’amore fossero due chiappe. Little Tony canterebbe Due chiappe matte, matte da legare, Conrad avrebbe scritto Chiappe di tenebra, ci sarebbe l’eterno dualismo tra chiappe e ragione. E poi occhio non vede, chiappe non dolgono. La Tamaro avrebbe scritto Va’ dove ti portano le chiappe, che ha anche più senso, un uomo generoso sarebbe un uomo di buone chiappe. Forse le operazioni a chiappe aperte non sarebbero fantastiche, però è anche vero che alle chiappe non si comanda.

E che bello leggere il romanzo di De Amicis Chiappe, che bello svegliarsi nelle chiappe della notte, che bello parlare con le chiappe in mano, e poi Dammi tre parole sole chiappe amore, non si vede bene che con le chiappe, fantastico avere il battichiappe quando si è emozionati, o avere a chiappe una questione, o avere le chiappe in gola quando si è spaventati. Un uomo spietato non potrebbe sedersi, essendo senza chiappe, mentre uno generoso sarebbe straricco, avendo le chiappe d’oro. Non dimentichiamoci il Kinder Bueno, bontà a chiappe leggere. Infine, quando si è commossi, sentire piangere le chiappe sarebbe davvero emozionante.

Tratto dal sito legiraffespendonounsaccointantumverde.wordpress.com il quale ha un nome che è tutto un programma! :)
ci complimentiamo con il webmaster per la fantasia!


Ringraziamo Simone M. per la segnalazione
AddThis Social Bookmark Button


Martedì, 24 Gennaio 2012 13:32

 


Monitor EnvirNet per il risparmio energetico - Commercioetico.it
Iscriviti a Cacao il quotidiano delle buone notizie comiche


Ecovillaggio Solare di Alcatraz
Libera Università di Alcatraz, la tua vacanza in Umbria




Più recenti

Nuove vignette

Login

Comitato Nobel Disabili

Nuovo Comitato Il Nobel per i Disabili Onlus
FAI UNA DONAZIONE AL COMITATO
Paypal - Bonifico Bancario - Vaglia Postale

Networketico.it, il più grande database italiano delle associazioni, delle cooperative sociali, ambientali e culturali che operano nel nostro paese
Iscriviti a Networketico.it, il database delle associazioni di solidarietà e del volontariato in Italia

Cacao Il quotidiano delle buone notizie comiche


Gli introvabili di Dario Fo e Franca Rame

Detersivi ecologici Sola con ingredienti a Km zero

Il blog di Jacopo Fo