Morire sembra una faccenda semplice ma invece ci sono un sacco di complicazioni. Tanto per cominciare non si pu´┐Ż decidere ne il come, n´┐Ż il dove n´┐Ż il quando, sarebbe un reato oltre che un peccato. Peccato mortale, appunto.
La paura della morte incide in modo significativo sul deficit del conto pubblico per via dei lauti stipendi che si becca l´┐Żesercito di psicologi adibiti ai gruppi di sostegno ai condannati.
Qualche genio del ministero della Sfiga ha pensato bene di rientrare nei costi con una tassa speciale sulla Morte, provocando l´┐Żimmediata reazione delle forze sindacali. Oltre tutto se solo i ricchi potessero permettersi di morire bisogna pensare al disagio per il sistema pensionistico.
Uno sciopero della morte potrebbe avere un largo seguito.
La gente malsopporta di morire anche quando ´┐Ż gratuito, figuriamoci dovendo pagare l´┐Żestremo balzello...

(Per ingrandire la vigentta cliccaci sopra)
Lĺinsostenibile costo della morte Morire sembra una faccenda semplice ma invece ci sono un sacco di complicazioni.

In tutto il mondo si limitano a mettere, al massimo, uno strato di calce viva sotto le bare, che tra l´┐Żaltro sono a tenuta stagna... Quindi che inquinamento ci pu´┐Ż essere?
La riprova di questo ´┐Ż che in Italia, per seppellire una mucca, ben pi´┐Ż grande di un essere umano, non si fanno tante storie. Grazie a questa stronzata ogni singolo spazio di sepolture costa tantissimo e oltretutto dopo una ventina di anni ti sloggiano. (Ma se po´┐Ż mor´┐Ż accuss´┐Ż?)
AddThis Social Bookmark Button

Pi´┐Ż recenti

Nuove vignette

Login